Diese Publikation ist nur in Italienisch verfügbar.

Pre-Borsa

Pubblicato il 25.09.2017 08:59
Wall Street and Asia
Società Var% Commento
American International Group Inc. 0.35
Secondo il Wall Street Journal, gli Stati Uniti potrebbero mettere fine alla supervisione stringente del colosso assicurativo, salvato da Washington nel pieno dell'ultima crisi finanziaria,
Apple Inc. -0.98
Il nuovo iPhone 8 del colosso di Cupertino sembra non suscitare lo stesso interesse in Asia rispetto ai precedenti modelli. Paradossalmente, questa contro performance, potrebbe essere una buona notizia per il gruppo, ovvero che i consumatori preferirebbero aspettare l'uscita del nuovo modello iPhone X, il quale verrà messo in commercio il 3 novembre. Il titolo ha comunque continuato a soffrire durante la seduta di venerdì.
Boeing Co. 0.16
Secondo il colosso americano dell'aerospazio lo sviluppo delle compagnie aeree "low cost" nel sud-est asiatico potrebbe portare dalle 3'750 alle 4'210 ordinazioni di aerei nel corso dei prossimi 20 anni. La compagnia prevede che questo afflusso di ordini porterà circa 650 miliardi di dollari nelle casse del gruppo. Gli analisti di Jefferies hanno inoltre alzato il proprio obiettivo di prezzo a 300 dollari per azione dai precedenti 275 dollari.
CarMax Inc. 7.77
Il rivenditore di auto usate ha riportato nel secondo trimestre un utile per azione di 98 centesimi, battendo i 95 centesimi attesi dagli analisti. I ricavi si sono attestati a 4,39 miliardi di dollari, sopra i 4,26 miliardi previsti dal consensus.
Facebook Inc. -0.33
Il famoso social network ha deciso di condividere con il Congresso americano inserzioni pubblicitarie apparentemente legate alla Russia. L'amministratore delegato, Mark Zuckerberg, ha escluso interferenze nelle elezioni di domenica in Germania. La società ha inoltre annunciato di aver abbandonato il piano per creare una classe di azioni senza diritto di voto.
General Electric Co. 0.48
Secondo Bloomberg la conglomerata americana sarebbe vicina ad un accordo con il gruppo elvetico ABB per la cessione delle proprie attività di soluzioni industriali per una cifra di 2,5 - 3 miliardi di dollari.
Tiffany & co. -2.24
Il colosso statunitense dei gioielli di lusso ha annunciato che il consiglio d'amministrazione della società ha eletto Roger Farah quale nuovo amministratore delegato a partire dal prossimo 2 ottobre. Farah aveva raggiunto il gruppo lo scorso mese di marzo.
T-Mobile US Inc. 1.06
Secondo Reuters i due operatori telefonici americani T-Mobile e Sprint Corp. (+6,10%) sarebbero sul punto di trovare un accordo sulle modalità per una fusione, che vedrebbe la giapponese SoftBank, controllante di Sprint, con una quota del 40-50% del nuovo gruppo.
Nikkei 225 0.5
La Borsa di Tokyo ha chiuso la prima seduta della settimana in terrotorio positivo, in attesa della conferenza stampa del premier Shinzo Abe, prevista piu' tardi, in cui annuncerà con ogni probabilità elezioni anticipate.
European Morning News
Società Commento
Swatch Group
In un'intervista al giornale "Schweiz am Wochende" l'amministratore delegato del gruppo orologiero elvetico, Nick Hayek, ha dichiarato che la società ha registrato una significativa crescita in quasi tutti i paesi nei mesi di giugno e luglio.
Unilever NV
Il colosso anglo-olandese ha deciso di acquistare da Goldman Sachs e Bain Capital Private Equity il produttore di cosmetici sudcoreano Carver Korea per una cifra pari a 2,27 miliardi di euro.

Commento

I listini di Wall Street hanno terminato l’ultima seduta della settimana in territorio misto. Lo S&P 500 ha guadagnato lo 0,06%, seguito dal Nasdaq Composite a 0,07%, mentre il Dow Jones Industrial Average ha lasciato sul terreno lo 0,04%. La giornata è stata caratterizzata dal riaccendersi delle tensioni tra gli Stati Uniti e la Corea del Nord, con Kim Jong-Un che ha minacciato di fare detonare una bomba all’idrogeno nel Pacifico dopo che il presidente Donald Trump ha promesso di “distruggere totalmente” Pyongyang se sarà necessario. Gli investitori sembrano più convinti che la Federal Reserve alzerà i tassi per una terza volta in questo 2017 come indicò nel dicembre 2016. Infatti, sia il presidente della Fed di Kansas City, Esther George, che il presidente della Fed di San Francisco, John Williams, hanno dichiarato di essere favorevoli e di trovare “appropriato” un terzo rialzo ancora nell’anno in corso. Sul fronte macroeconomico il PMI della manifattura per il mese di settembre, dato preliminare, si è attestato a 53, in linea con le attese.

I listini europei dovrebbero aprire le contrattazioni con segno negativo.