Pre-Borsa

Pubblicato il 26.09.2017 08:24
Wall Street and Asia
Società Var% Commento
Apple Inc -0.88
Non si sono placate le vendite sul titolo di Cupertino che continua a soffrire a causa dei timori per la domanda del nuovo iPhone X, i cui preordini inizieranno il 27 ottobre.
Facebook Inc -4.5
Forti vendite hanno colpito il titolo del social network dopo che una serie di controversie legate alla gestione da parte delle così dette "fake news", viste come uno dei fattori che hanno favorito la vittoria di Trump alle elezioni presidenziali americane. Inoltre Facebook ha abbandonato un piano che avrebbe permesso al CEO Mark Zuckerberg di mantenere il controllo del gruppo anche se ridurrà notevolmente la sua partecipazione per finanziarie iniziative filantropiche.
Red Hat Inc -0.51
La società che produce software e fornisce servizi nel campo IT, proprietaria del sistema operativo Linux, nel secondo trimestre del 2017 ha registrato un utile per azione di 77 centesimi, dieci in più rispetto alle attese degli analisti, questo con una cifra d'affari di 723 milioni di dollari, anch'essa superiore alle stime degli analisti (699.3 mio). Per il trimestre in corso la società stima un giro d'affari compreso tra 730 e 737 milioni di dollari, contro un risultato stimato dagli analisti di 710.6 milioni.
Sprint Corp -8.22
Il titolo della terza compagnia telefonica americana ha chiuso in forte calo sulle voci di un possibile interesse da parte della rivale T-Mobile (-1.83% - quarta nella graduatoria delle compagnie telefoniche) in una transazione in azioni.
Nikkei 225 -0.33
La Borsa di Tokyo ha chiuso in calo sulla scia delle ultime dichiarazioni minacciose del dittatore nord coreano Kim nei confronti degli Stati Uniti. Il movimento ribassista è stato amplificato dal rialzo dello yen contro il dollaro.
European Morning News
Società Commento
Nestle SA
Il gruppo alimentare elvetico per il 2020 si attende un margine operativo compreso tra il 17.5% e il 18.5%.

Commento

I listini di Wall Street hanno chiuso in negativo, con il Nasdaq Composite che ha perso lo 0.88%, seguito dal Dow Jones Industrial e lo S&P 500 hanno perso rispettivamente lo 0.24% e lo 0.22%. A pesare sull’andamento dei listini sono stati i commenti del ministro nordcoreano degli Esteri, il quale ha affermato che le recenti minacce del presidente americano Donald Trump sono “chiaramente” una dichiarazione di guerra e Pyongyang ha il diritto di abbattere i jet americani se dovessero invadere lo spazio aereo nordcoreano.

I listini europei dovrebbero aprire le contrattazioni di questa mattina con un segno negativo.